“Exiled at Home”: un corto sull’esilio in Siria con lo scrittore Khaled Khalifa

“Non conosco un altro posto, non voglio un altro posto dove andare”. Con queste parole termina il corto Exiled at Home con protagonista lo scrittore siriano Khaled Khalifa, diretto dalla giornalista e videomaker siriana Lina Sinjab.

they are syriaExiled at Home è uno dei tre corti di #TheyAreSyria, un progetto finanziato dall’Unione Europea e dal governo tedesco per dare voce alle questioni irrisolte del conflitto siriano attraverso le opere cinematografiche di registi siriani. Ma tutti e tre i film ruotano in realtà attorno all’unico filo rosso che lega tutte le storie di siriani in guerra: quello dell’esilio. L’esilio nella propria città, nel proprio paese, in un paese straniero.

 

Khaled Khalifa non ha mai voluto lasciare Damasco e la Siria, il paese dove è sepolta sua madre. Mentre tutti i suoi amici se ne sono andati, lo scrittore è rimasto. Ma ha dovuto fare i conti con questa decisione e con le molte assenze, le partenze, i vuoti e la solitudine.

Khaled Khalifa è un pluripremiato e pluritradotto autore di romanzi e sceneggiature. In italiano sono stati tradotti tre dei suoi romanzi: Elogio dell’odio (Bompiani 2011, traduzione di F. Prevedello), Non ci sono coltelli nelle cucine di questa città (Bompiani 2018, trad. di M. Avino), Morire è un mestiere difficile (Bompiani 2019, trad. di M. Avino).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.