Presentata a Sharjah la 36° edizione della Fiera internazionale del libro di Sharjah

La 36° edizione della Fiera del Libro internazionale di Sharjah si terrà nell’Expo centre dell’emirato dal 1 all’11 novembre e vedrà la partecipazione di 1.650 case editrici provenienti da 60 Paesi diversi. Alti anche i numeri degli eventi e degli ospiti: ben 393 ospiti da 48 Paesi che prenderanno parte a più di 2.600 eventi.

I dettagli di questa edizione sono stati resi noti durante la conferenza stampa che si è tenuta il 4 ottobre alla Sharjah Public Library da parte dell’Autorità del Libro di Sharjah, ente organizzatore dell’evento che, a livello internazionale, si configura come il terzo più importante di tutto il mondo.

foto sharjah
Foto della conferenza stampa

Secondo Sultan bin Muhammad al-Qassemi, membro del Consiglio Supremo reale, la Fiera si è “trasformata in un evento culturale omnicomprensivo dove però i libri e le attività ad essi associate costituiscono il focus principale”.

Tema di questa edizione è “Un mondo dentro il mio libro”, dove il libro rappresenta la “fonte primaria della conoscenza che ha il potere di aprire tante finestre verso nuovi mondi”.

sharjah 3Parole di rito a parte, vale la pena sottolineare che il Paese ospite d’onore di quest’anno sarà il Regno Unito, con cui tutti gli Emirati intrattengono relazioni storiche di un certo tipo visto che per diversi decenni furono sotto il protettorato britannico.

Molti sono gli scrittori arabi tra gli ospiti, alcuni dei quali sono già noti ai lettori di questo blog: lo scrittore egiziano Ahmed Murad, il kuwaitiano Saud al-Sanusi, lo scrittore algerino Waciny Laredj, il giordano-palestinese Ibrahim Nasrallah, i sauditi Abdo Khal e Mohammed Hassan Alwan, la scrittrice libica Najwa bin Shatwan, lo scrittore iracheno-americano Sinan Antoon e il tunisino Kamal al-Riahi.

E ancora, eventi e numeri roboanti a parte, la Fiera di Sharjah è famosa anche perché gli editori internazionali vanno per incontrarsi e firmare accordi per le traduzioni. Un Translation Grant di 300mila dollari verrà dato per finanziare accordi di traduzione che siano stati stretti durante le giornate del 30-31 ottobre, in cui si svolgerà il Programma professionale dedicato agli editori e tutti quei professionisti nel campo dell’editoria che lavorano nel settore dei diritti internazionali.

(Immagini prese dalla pagina Facebook ufficiale della Fiera)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...