La letteratura araba in traduzione 2016

Come ogni anno, a dicembre pubblico la lista degli autori arabi/arabofoni (ovvero: che scrivono in arabo; di origini arabe ma che scrivono in lingue occidentali) tradotti in italiano e pubblicati dalle case editrici nostrane.

Trovo la lista di quest’anno piuttosto particolare: da una parte, se escludiamo la poesia, il numero di traduzioni dall’arabo equivale a quelle dal francese e dall’inglese; dall’altra, è impossibile non notare che – a parte (significativamente) le traduzioni eseguite dal francese, la novità di nottetempo, il trend positivo di e/o, e la solita Suad Amiry pubblicata da Feltrinelli – la stragrande maggioranza delle traduzioni è stata pubblicata da case editrici piccole e medio-piccole.

Le traduzioni dall’arabo presso i grandi editori quindi ancora non decollano, anzi: quest’anno segnano un passo negativo rispetto al 2015, quando vennero pubblicati 7 traduzioni di romanzi. Rispetto al 2015, il numero totale delle traduzioni dalle varie lingue è rimasto per lo più invariato.

Le lingue delle traduzioni di quest’anno inoltre sono segnate dalla presenza dei titoli dell’editore Il Sirente, che con la sua collana Altriarabi migrante, nata grazie al progetto Europa Creativa, ha portato in traduzione italiana i romanzi degli autori arabi che vivono in Europa e scrivono nelle lingue europee (ed ecco perché trovate due titoli tradotti dal tedesco e dall’olandese, quest’ultima lingua novità assoluta).

Spiccano inoltre alcuni casi particolari: il romanzo dell’egiziano Nagi, che gli è costato due anni di carcere in Egitto; la pubblicazione, a distanza di decenni, del poeta siriano Qabbani e, contemporaneamente, di un altro siriano, Bayrakdar, esordiente assoluto in italiano; cambia editore la saudita Alem, che da Marsilio passa ad Atmosphere nella collana “La biblioteca araba”, al cui interno troviamo altri due sauditi, Abdo Khal, esordiente, e Badriya al-Bishr, tradotta nel 2015; il romanzo scandalo della vincitrice del Goncourt Leila Slimani e il vero successo di quest’anno di questa lista, il giovane Saleem Haddad con il suo esordio di fuoco Guapa.

Quasi tutti gli autori della lista, con alcune notevolissime eccezioni, sono venuti in Italia quest’anno a presentare i loro libri. E se non c’erano gli autori, ci hanno pensato i traduttori a portarli in giro.

Ma il vero banco di prova è, come sempre, la libreria: li avete visti questi libri sugli scaffali delle librerie? Io qualcuno sì, ma molti altri davvero no. E il problema, come sempre, sta tutto lì. Se questi libri non vengono fatti conoscere, se i loro editori non li sostengono con la promozione, semplicemente non vendono. Ma non solo: se non vengono tradotti bene in italiano o se le storie non sono interessanti, adatte o accattivanti per il lettore italiano, non vendono. E se non vendono, spariscono. E se spariscono, nessun editore vorrà puntare sugli arabi in traduzione. E tra 10 anni continueremo a parlare del perché in Italia la letteratura araba viene tradotta poco (e spesso male) ed è poco conosciuta.

TRADUZIONI DALL’ARABO

Ahmed Nagi, Vita: istruzioni per l’uso (ed. Il Sirente, trad. Elisabetta Rossi, Fernanda Fischione, Barbara Benini) *EGITTO

[poesia] Nizar Qabbani, Le mie poesie più belle (ed. Jouvence, trad. Silvia Moresi e Nabil Salameh) *SIRIA

[poesia] Faraj Bayrakdar, Il luogo stretto (ed. nottetempo, trad. Elena Chiti) *SIRIA

Raja Alem, Khatem. Una bambina d’arabia (ed. Atmosphere, trad. Federica Pistono) *ARABIA SAUDITA

Abdo Khal, Le scintille dell’inferno (ed. Atmosphere, trad. Federica Pistono) *ARABIA SAUDITA

Jamal Bannura, Una lanterna che non si spegne (Edizioni Q, trad. Pamela Murgia e Alice Agus) *PALESTINA

[poesia] Ashraf Fayadh, Le istruzioni sono all’interno (Terre d’Ulivi, trad. Sana Darghmouni e Gassid Mohammed) *PALESTINA – ARABIA SAUDITA

_____________________

TRADUZIONI DAL FRANCESE

Leila Slimani, Nel giardino dell’orco (ed. Rizzoli, trad. E. Cappellini) *FRANCIA-MAROCCO

Mahi Binebine, Il grande salto (ed. Rizzoli, trad. Manuela Maddamma) *MAROCCO

Tahar Ben Jelloun, Il matrimonio di piacere (ed. La nave di Teseo, trad. A.M.Lorusso, H. Haidar, F. Peirone) *MAROCCO

Boualem Sansal, 2084. La fine del mondo (ed. Neri Pozza, trad. M. Botto) *ALGERIA

_____________________

TRADUZIONI DALL’INGLESE

Saleem Haddad, Ultimo giro al Guapa (ed. e/o, trad. Silvia Castoldi) *UK-LIBANO-PALESTINA-IRAQ

Suad Amiry, Damasco (ed. Feltrinelli, trad. Maria Nadotti) *PALESTINA

Sumia Sukkar, Il ragazzo di Aleppo che ha dipinto la guerra (ed. Il Sirente, trad. Barbara Benini) *UK-SIRIA-ALGERIA

_____________________

TRADUZIONI DALL’OLANDESE

Rodaan al-Ghalidi, L’autistico e il piccione viaggiatore (ed. Il Sirente, trad. Stefano Musilli) *IRAQ-OLANDA

_____________________

TRADUZIONI DAL TEDESCO

Abbas Khider, I miracoli (ed. Il Sirente, trad. Barbara Teresi) *IRAQ-GERMANIA

9 commenti

  1. Cara Chiara, grazie per il punto che ci fornisci sugli autori tradotti e sulla riflessione: dove sono le case editrici italiane salvo lodevoli e coraggiose eccezioni?
    Buone Feste – Carla Pecis Osservatorio Euromediterraneo Catania

  2. Cara Chiara, del libro di Ashraf Fayad, il poeta palestinese, non si fa cenno, che è uscito poco tempo fa, e di cui vi ho scritto? Non vi è più cara la questione del poeta, di cui tanto avete parlato? O forse perché i traduttori non sono amici vostri!!

    Cari saluti

    • caro Gassid, non capisco questo tono polemico. Avevo già scritto su Facebook che se mi fossi dimenticata qualcosa, di farmelo sapere. Provvedo a inserire in lista la vostra traduzione. Cordiali saluti.

      • Cara Chiara, non intendevo ferire, e chiedo scusa. Ma mi è dispiaciuto proprio perché vi avevo inviato una mail della notizia, con il link del libro, esattamente il 20/11/2016. Mi è dispiaciuto perché stimo e apprezzo il vostro sito.
        Grazie per aver provveduto, chiedo scusa ancora.
        Cordialmente
        Gassid

  3. Ciao! Possibile che quest anno esca anche i drusi di belgrado?complimenti per il sito, scoperto ieri per caso ma lo trovo stupendo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...