Prematuri ritiri egiziani

Nell’era di Facebook succede anche questo: che un giovane scrittore annunci il ritiro dalla “scena letteraria” attraverso un evento su Facebook. Accade in Egitto e il protagonista è tale Kareem al-Sayyed, 31 anni, il quale stanco di scrivere solo per sé e per i suoi amici, e di non venire notato dal pubblico e dai grandi editori, ha deciso di mettere da parte la scrittura e dedicarsi alla sua seconda passione: la musica.

Lo ha riportato qualche giorno fa Egypt Independent: nell’articolo, il giovane al-Sayyed dice anche che la scena letteraria (egiziana) è alquanto deprimente e in regressione e a fare la fortuna degli scrittori sono solo le amicizie e i rapporti con chi conta (suona familiare…?), così che alla fine uno si ritrova a scrivere per amici e parenti.

C’è da dire che al-Sayyed scrive con un linguaggio molto ricercato e zeppo di metafore, come nota Egypt Independent, ed inoltre ha sperimentato generi letterari ancora poco esplorati e poco popolari nella letteratura araba, come la fantascienza e l’horror.

Ma da qui a ritirarsi a soli 31 anni, e via Facebook, ce ne passa…

Su Literary Saloon, il blogger M.A.Orthofer riprende la notizia e ironizza sulla decisione dello scrittore egiziano, sostenendo che quest’ultimo abbia male interpretato il significato del termine scrittore. Ci sono autori che scrivono per anni, decenni, prima di venire notati da qualche editore e che nel frattempo scrivono per il piacere di farlo e per amici e parenti. Cosa c’è di male in questo? E a chi interessa questa fantomatica “scena letteraria”?

A quanto pare al protagonista di questa storia deve importare parecchio…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...